Il percorso verso l'exascale, ovvero verso supercomputer con una potenza di calcolo di dimensione ExaFlop/s (un miliardo di miliardi di operazioni al secondo), si è dimostrato più impervio del previsto. La sfida per mettere in opera la prossima generazione di supercalcolatori energy efficient, oltre che potenti, è ancora in corso. Tra le possibili evoluzioni dell'HPC gli scienziati da tempo stanno studiando anche il quantum computing

Per fare il punto sull'avanzamento di questo filone di ricerca, in collaborazione con l'Università di Parma, CNR di Modena, l'Università dell'Aquila e l'Università di Pavia, Cineca ha organizzano il workshop "Quantum Computing and High Performance Computing" con l'obiettivo di riunire persone interessate alla tecnologia quantistica provenienti da diversi contesti: università e istituti di ricerca e aziende.