Anche quest'anno hanno preso il via all'inizio di settembre le prove nazionali di accesso alle facoltà a numero chiuso, in Medicina e Chirurgia, in Odontoiatria e Protesi Dentaria e in Medicina Veterinaria, che coinvolgono ogni anno fino a 100.000 studenti. I primi a iniziare sono gli aspiranti veterinari, il 1 settembre. Il 3 settembre è programmata la prova per l'accesso alle facoltà di Medicina e odontoiatria (in italiano), Medicina e odontoiatria in lingua inglese, si terrà il 10 settembre.

Le prove, come ogni anno, sono composte da test di domande a risposta multipla su diversi argomenti, e sono comuni in tutta Italia secondo una procedura molto complessa, volta a garantire la massima segretezza, imparzialità e anonimato nella valutazione dei compiti, oltre a rendere praticamente impossibile per gli studenti copiare le risposte.

In considerazione delle recenti misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, le università si sono occupate di assicurare, sia nella fase di accesso ai locali adibiti allo svolgimento delle prove sia nelle fasi successive, il distanziamento fisico e sociale tra i candidati stessi nonché l’adozione, da parte di tutti i presenti, delle misure igieniche personali e ambientali.

Predisposizione delle prove e degli strumenti a disposizione degli studenti

Su incarico del Ministero dell'Università e della Ricerca, dal 1998 questa procedura è affidata al Cineca, che si occupa di tutti gli aspetti tecnologici del processo: la stampa, la consegna dei plichi alle singole università nei giorni antecedenti alle prove, la successiva valutazione automatica dei compiti, pubblicazione delle graduatorie oltre alla realizzazione e gestione del sito Universitaly dove sono pubblicate tutte le informazioni relative alle prove: date, decreti, numero di posti disponibili in ogni ateneo, e dove è possibile iscriversi ai test.

Valutazione delle prove e pubblicazione online dei risultati

Al termine delle prove, sempre tramite Universitaly, vengono rese pubbliche le domande e le relative risposte esatte, e una volta terminata la valutazione dei compiti viene pubblicata, in forma anonima, la graduatoria. 
Le funzioni del sito non terminano con la pubblicazione delle graduatorie anonime. Ogni studente, con le credenziali ricevute durante la prova, potrà accedere ai dati relativi al proprio elaborato: l'immagine scannerizzata del compito con l'indicazione delle risposte esatte e di quelle errate, oltre all'indicazione del punteggio complessivo e di quello ottenuto in ogni sezione del test. Solo in un secondo momento i singoli compiti verranno abbinati ai singoli candidati, e sarà stilata la graduatoria nominativa. Il Cineca non è in grado in nessun modo di risalire all'identità dei singoli candidati prima di questa fase. Per garantire che la massima sicurezza da manomissioni e eliminare la possibilità di errori nella valutazione dei compiti, poi, vengono adottati molteplici e distinti meccanismi di controllo.

La prova

La procedura di erogazione del test pubblicata nel bando DM 218 del Ministero (allegati 1-2-3). La prova di ammissione consiste nella soluzione di sessanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, tra cui il candidato deve individuarne una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, su argomenti di: cultura generale e ragionamento logico; biologia; chimica; fisica e matematica. Sulla base dei programmi indicati dal Ministero, vengono predisposti: dodici quesiti di cultura generale; dieci di ragionamento logico; diciotto di biologia; dodici di chimica; otto di fisica e matematica.

Il punteggio massimo della prova è di 90 punti. I criteri di valutazione sono: 1,5 punti per ogni risposta esatta, meno 0,4 punti per ogni risposta errata, O punti per ogni risposta non data.

Il 17 settembre il Cineca pubblicherà su universitaly la graduatoria in forma anonima. Il 25 settembre, sulla propria pagina riservata sempre nello stesso portale, i candidati potranno prendere visione del proprio elaborato, del punteggio e della propria scheda. Il 29 settembre sarà pubblicata la graduatoria nazionale di merito nominativa. Gli studenti dovranno immatricolarsi entro il 2 ottobre, esclusivamente online. 

Alcune informazioni sulle modalità di erogazione della prova sono disponibili in un video.

Approfondimenti

Ulteriori informazioni sulle prove ad accesso programmato sono disponibili sul sito del Ministero, sul sito Accesso Programmato , oppure direttamente presso le università.

Cosa si intende per "accesso programmato": i dettagli sono disponibili sul sito del Ministero.

Alcune informazioni sulla procedura di erogazione dei test sono disponibili nella pagina  relativa ai test ad accesso programmato, sul sito del Cineca.

L'esperienza acquisita in questo ambito, ha consentito al Cineca di ampliare la propria offerta con ll'erogazione di concorsi in modalità computer based (come descritto nella pagina relativa alla dematerializzazione dei concorsi).

E per finire: un po' di statistiche

Le sudatissime carte...

Circa 85.200 sono i compiti stampati quest' anno, se sono stati distribuiti la settimana precedente quella in cui vengono erogati i test.

Lo scorso anno i compiti corretti sono stati circa 70.000, su un totale di circa 150.000 compiti stampati e consegnati alle università. (Tra le facoltà c'era anche architettura, il cui accesso da quest'anno non è più gestito a livello nazionale).

La risposta è esatta!

E infine, i dati relativi al "dopo-compito". Nei giorni successivi ai test si registrano diversi milioni di accessi al sito universitaly: immediatamente dopo i test, per prendere visione delle domande e relative risposte corrette, e poi per vedere i compiti corretti.  

Quasi 100.000 sono stati gli accessi al sito il giorno in cui sono state pubblicate le prove corrette.

Degli studenti che hanno partecipato all'esame, la maggior parte ha consultato il proprio compito il primo giorno: delle circa 70.000 prove (per Medicina e Veterinaria) valutate nel 2019, ben 50.000 sono state visionate online il giorno stesso della loro pubblicazione accedendo all'area riservata tramite username e password consegnate nel corso della prova.