Nell'ultima edizione della lista TOP500 pubblicata il 13 novembre 2023 durante il primo giorno della conferenza SC23 a Denver negli Stati Uniti, Leonardo, il sistema EuroHPC ospitato e gestito dal Cineca, si riconferma il secondo supercomputer più potente d'Europa e si colloca al sesto posto nella classifica globale, dimostrando di essere una risorsa di supercalcolo di livello mondiale.

Con una prestazione HPL di 238,7 petaflop e una peak performance di 304,47 petaflop, le eccezionali capacità di calcolo di Leonardo sono in grado di supportare gli utenti e i ricercatori europei in tutti i campi scientifici, dalla medicina all'industria, dal meteo all'agricoltura, e molti altri.

 Lumi al quinto posto, Leonardo al sesto e Mare Nostrum 5, new entry all'ottavo posto nella top500 dimostrano la lungimiranza della strategia europea per sostenere l'ecosistema continentale del supercalcolo, rappresentata da 3 sistemi nelle prime dieci posizioni del mondo.

Leonardo mantiene il suo status di risorsa di calcolo ad alte prestazioni più importante d'Europa per l'Intelligenza Artificiale. Con la sua architettura basata sulla tecnologia BullSequana XH2000 di Eviden, risponde alle esigenze di ricerca ad alta intensità di calcolo come l'elaborazione dei dati, l'analisi dei dati ad alte prestazioni, l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.
Nel 2024, Leonardo sarà aggiornato: sarà infatti introdotta una nuova partizione, espandendo ulteriormente la sua capacità e le sue competenze e fungendo da risorsa inestimabile per la comunità scientifica europea.

Maggiori informazioni sul ruolo di Leonardo nell'ecosistema europeo della ricerca sono disponibili nel rapporto pubblicato da EuroHPC.

Maggiori informazioni sulla partecipazione di Cineca a #SC23 nella news e sul sito Leonardo