È iniziata dal Cineca la visita in Emilia-Romagna del Ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao. Prima tappa di una serie di incontri volti a raccogliere testimonianze, e esigenze, dei principali attori dell'innovazione digitale in Regione, che consentono all'Italia e all'Europa di essere competitive con il resto del mondo. Una regione Data Valley europea, che grazie alla propria Agenda Digitale vuole essere laboratorio e apripista per il Paese sulle politiche per la transizione digitale, fra i pilastri del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

Con il Ministro, in visita al Cineca anche il Presidente della Regione, Stefano Bonaccini, Paola Salomoni, assessore Scuola, università, ricerca, agenda digitale, e Morena Diazzi Direzione generale economia della conoscenza, del lavoro e dell'impresa.

Nel corso della visita, il Direttore Generale di Cineca David Vannozzi ha presentato le tappe che hanno consentito al Consorzio di raggiungere un ruolo di primo piano a livello Europeo, e i progetti per il futuro, sottolineando l'importanza della sinergia tra i protagonisti dell'innovazione: la Regione, il mondo universitario e i centri di eccellenza del territorio. 

È stato un privilegio e un sincero piacere ricevere oggi nella sede del Cineca il ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao. Le sue parole di sincera ammirazione per il lavoro svolto non solo da Cineca ma dalla multiforme realtà tecnologica e digitale in Emilia Romagna sono uno stimolo prezioso a fare sempre di più e meglio. Il progetto Leonardo, operativo dal 2022, è la più importante implementazione del nostro centro di supercalcolo. La flessibilità del nuovo sistema, a disposizione dei nostri consorziati e degli enti pubblici in generale, non potrà che giovare allo sviluppo della digitalizzazione della PA, con benefici a cascata per tutti i cittadini. E, in questo senso, l’Emilia Romagna, grazie anche e non solo a Cineca, è terra d’avanguardia su questo versante. Ha dichiarato al termine della visita il DG David Vannozzi.