Cineca presenta la propria esperienza nell'ambito dell'innovazione tecnologica nelle sue diverse declinazioni nel corso di alcuni eventi in programma nel mese di giugno. Il primo evento, che si è svolto il 7 giugno a Bologna, ha avuto come tema conduttore i data center, in particolare nel contesto della Data Valley Emiliana.

Al Data Center Innovation Day, organizzato dal gruppo Tecniche Nuove in collaborazione con ART-ER e la Regione Emilia-Romagna, per Cineca hanno partecipato il Presidente Francesco Ubertini, il direttore del dipartimento supercalcolo Sanzio Bassini, il responsabile della facility del cantiere del Tecnopolo, Alessio Mauri. 

L'evento è stato l'occasione per fare il punto sulla costruzione del Tecnopolo, asset fondamentale per la Data Valley emiliana, di cui il supercomputer Leonardo, con la sua portata di livello europeo, sarà il cuore tecnologico. A luglio inizierà l’installazione, in poco meno di quattro mesi si arriverà alla fase di collaudo, mentre fase di pre-produzione è programmata per il prossimo gennaio.

Il Presidente del Cineca, Francesco Ubertini nel corso della tavola rotonda sul futuro dei data center, ha annunciato che lo sguardo di Cineca è già rivolto al futuro. A partire dalla recente partecipazione a un bando europeo per l’upgrade di Leonardo, per un investimento di 50 milioni di euro. Questo investimento consentirà a Leonardo di restare in servizio per qualche anno in più, in attesa dell'arrivo del successore di Leonardo, un supercomputer di classe exascale miliardi di miliardi di operazioni al secondo, al quale lo staff Cineca sta già lavorando. Parallelamente, procede la progettazione di un computer quantistico, da affiancare a Leonardo, in quello che, per la prossima generazione dei supercomputer, potrebbe configurarsi come un futuro ibrido.

Il Presidente Ubertini ha ricordato, infine, l'importanza delle competenze, e delle capacità di trarre valore per il tessuto produttivo dalla potenza di calcolo, mentre il direttore del dipartimento supercalcolo Sanzio Bassini ha presentato la configurazione del supercomputer Leonardo, alcuni dei progetti in corso e alcune delle sfide dell'ormai prossimo futuro che il supercomputer consentirà di affrontare: dalle sfide del cambiamento climatico, a quello delle nuove fonti di energia, fino alla medicina personalizzata.