Cineca si unisce al cordoglio della comunità scientifica per la improvvisa scomparsa del Presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica Nichi D’Amico. Il prof. D'Amico era stato designato Presidente dell’INAF nel 2015, e nel 2019 era stato riconfermato per un secondo quadriennio. Professore ordinario di astrofisica all’Università di Cagliari, era stato anche direttore dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari e del progetto SRT (Sardinia Radio Telescope). 

"Ci attendono grandi sfide - aveva dichiarato in occasione della sua riconferma - (...) siamo ormai posizionati in prima linea sul fronte delle grandi imprese dell’astrofisica moderna, da terra e dallo spazio; sul fronte dell’esplorazione del Sistema solare; sul fronte dell’astronomia multimessenger". 

Il suo contributo nel campo della Space Science era riconosciuto a livello internazionale. Sotto la sua guida, l'Istituto ha sostenuto la partecipazione di scienziati italiani alle principali missioni scientifiche dell'ESA e della NASA: tra i progetti condotti dai ricercatori dell'istituto tramite i supercomputer Cineca ricordiamo l'esperimento Marsis, recentemente salito agli onori della cronaca scientifica per aver portato alla scoperta dell'acqua su Marte.

Il Presidente di Cineca Eugenio Di Sciascio e il DG David Vannozzi porgono alla famiglia del prof. D'Amico, e al personale dell'Istituto Nazionale di Astrofisica, le condoglianze da parte del Cineca: la sua scomparsa è una grande perdita per la ricerca del nostro Paese, e per la comunità scientifica internazionale.