Tu sei qui

Museo Virtuale della Certosa: Monumento Ossario della Grande Guerra

In corso

La ricostruzione 3D del monumento, e del chiostro che lo ospita, offre l'ambientazione ed il riferimento all'evento storico mondiale, passando attraverso la commemorazione di singoli individui che a quell'evento hanno partecipato. Le battaglie ricordate sul soffitto, il monumento in sé e le circa 3000 sepolture, possono essere colte nel loro drammatico significato anche a distanza, nonostante la mediazione del Web. Tuttavia, il passare dei decenni ha gettato ormai una patina di dimenticanza sull'avvenimento bellico, il monumento è andato parallelamente perdendo la sua comunicatività e il patrimonio di informazioni sulle persone e gli eventi della Prima guerra mondiale rischia di essere dilapidato. Ecco allora l'apporto che può dare il database relazionale multimediale. Tutti i bolognesi che sono stati individuati nel monumento, oltre a quelli tumulati nelle tombe di famiglia, raccontano ora la loro storia, per quanto succinta, e sono messi in relazione con i luoghi del fronte, gli eventi e i corpi militari di appartenenza. Attualmente il database, progettato e sviluppato anch'esso dal Cineca, conta circa 650 biografie, 60 schede su eventi storici, 100 schede di luoghi del fronte, 37 su corpi militari ed oltre 2200 file multimediali e numerosi documenti di approfondimento, il tutto raccolto e redatto dal Museo civico del Risorgimento di Bologna.

Partner 

Comune di Bologna - Settore Cultura, in collaborazione con Museo civico del Risorgimento

Referenti Cineca 

Antonella Guidazzoli