Tu sei qui

SUPERCALCOLATORE ITALIANO VINCE GARA PER LA RICERCA EUROPEA SULLA FUSIONE NUCLEARE

24 Settembre 2018

ENEA e CINECA hanno vinto una gara internazionale per realizzare in Italia un supercomputer per la ricerca europea sulla fusione nucleare, in grado di eseguire 8 milioni di miliardi di operazioni al secondo (8 Pflops) grazie a processori di ultima generazione.

A partire dal 2019 e per cinque anni, i due enti italiani forniranno servizi di calcolo ad alte prestazioni (HPC) e storage di dati per EUROfusion, il consorzio europeo per lo sviluppo dell’energia da fusione e gestiranno il supercalcolatore installato presso il centro di calcolo del CINECA per la simulazione numerica della fisica dei plasmi termonucleari e l’analisi strutturale dei materiali avanzati per applicazioni energetiche.

Con una potenza di calcolo quasi raddoppiata rispetto alla precedente versione, il supercomputer  offrirà servizi essenziali per la ricerca sulla fusione, oltre che per la modellistica computazionale del plasma e dei materiali, anche per la validazione dei risultati sperimentali di ITER, il grande progetto internazionale che dovrà dimostrare la fattibilità dello sfruttamento dell’energia da fusione, e come base per la progettazione di DEMO, il reattore che dopo il 2050 dovrà immettere energia elettrica da fusione in rete.

ENEA referente del progetto e membro di EUROfusion, provvederà alla gestione dei servizi HPC e di supporto applicativo agli utenti del consorzio, mentre CINECA metterà a disposizione una partizione di MARCONI con una potenza di picco di 16 Pflops che lo colloca al 18° posto tra i 500 computer più potenti nel mondo. MARCONI Fusion sostituirà il precedente sistema di calcolo ad elevate prestazioni fornito dal supercomputer HELIOS dell’International Fusion Energy Centre di Rokkasho, in Giappone.

“Attraverso questa partnership – hanno sottolineato il Presidente dell’ENEA Federico Testa e il Direttore del CINECA David Vannozzi – condividiamo il compito di fornire un servizio di assoluta eccellenza ad una comunità scientifica europea fra quelle maggiormente di punta nel panorama mondiale, assicurando la soluzione delle problematiche sia di tipo scientifico sia di tipo più squisitamente operativo".

Alla cerimonia inaugurale del servizio, che si è tenuta presso la sede CINECA di Casalecchio di Reno lo scorso 14 settembre, hanno partecipato il Presidente dell’ENEA, Federico Testa, il Direttore del CINECA, David Vannozzi, il Direttore del progetto Eurofusion, Tony Donné, Direttore Dipartimento Fusione e tecnologie per la sicurezza nucleare ENEA, Aldo Pizzuto, e il Direttore del Dipartimento Supercalcolo Applicazioni e Innovazione del CINECA, Sanzio Bassini.

 

 

(Supercalcolatore CRESCO6)