Tu sei qui

Notte Europea dei Ricercatori - visite guidate

23 Settembre 2019

Venerdì 27 settembre dalle 18.00 a mezzanotte, a Bologna, torna Notte Europea dei Ricercatori. I ricercatori animeranno strade, piazze e palazzi di via Zamboni per rispondere ai quesiti del pubblico sulla ricerca attraverso esperimenti, laboratori e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli, concerti e performance artistiche toccando i temi più cari alla ricerca: oltre 70 attività su scienze, ambiente, meteo e clima, salute, agricoltura e alimentazione, scienze umane (arte-storia-cultura), tecnologia.

http://nottedeiricercatori-society.eu

In occasione della Notte dei Ricercatori, Society organizza una serie di visite guidate con le principali associazioni e guide turistiche della città, alla scoperta della ricerca scientifica e ingegneristica legata alla storia di Bologna. Tutte le visite sono gratuite, su prenotazione, all'indirizzo http://nottedeiricercatori-society.eu/notte-2019/, dove è disponibile anche la lista completa degli eventi in programma durante la Notte.

 

visita guidata, click to enlarge

IL RIFUGIO ANTIAEREO DI VILLA REVEDIN - LA RICERCA INGEGNERISTICA PER LA SICUREZZA DELLA POPOLAZIONE         

Massimo Brunelli, Lilia Collina, (Associazione Amici delle vie d’acqua e dei sotterranei di Bologna)        

Turni ore 21.00 e ore 22.30 massimo 25 persone,                                                         

https://eventi.cineca.it/it/eventi/notte-europea-dei-ricercatori-storia-e-architettura-rifugio-antiaereo-di-villa-revedin-la-ricerca-21

In occasione della Notte Europea dei Ricercatori, con la disponibilità del Seminario Arcivescovile, gli Amici delle vie d’acqua e dei sotterranei di Bologna organizzano una visita speciale in due turni al Rifugio antiaereo di Villa Revedin, per parlare della ricerca ingegneristica per la sicurezza della popolazione.

Nel panorama dei rifugi antiaerei di Bologna, il ricovero ex militare “Vittorio Putti” è l’unico ancora integro, ben mantenuto e visitabile in tutta la sua estensione di gallerie: circa 300 metri di lunghezza. Con le guide dell'Associazione il pubblico potrà scoprire questi luoghi importanti dal punto di vista storico della nostra città, ma anche dal punto di vista ingegneristico perché risultato di studi volti a proteggere la cittadinanza da nuove e temibili armi, quelle lanciate dagli aerei. La visita sarà l'occasione per apprezzare l'area nella sua veste recentemente ristrutturata. Non mancherà la circumnavigazione di villa Revedìn e del Seminario Arceviscovile.

Appuntamento presso il piazzale Bacchelli 4, sul lato destro dell'accesso al Seminario Arcivescovile, 10 minuti prima del proprio turno

I BAGNI DI MARIO: PRODIGIO DI INGEGNERIA IDRAULICA 

Elena Selmo - Associazione Succede solo a Bologna       

Turni ore 18.00 e ore 20.30 massimo 30 persone.

http://www.succedesoloabologna.it/eventi2019/

L'associazione Succede Solo a Bologna, che gestisce la Conserva di Valverde (Bagni di Mario), organizza una visita guidata speciale alla scoperta della Conserva, e del suo funzionamento. La Conserva di Valverde è un sistema di captazione delle acque di epoca rinascimentale (1564) eseguito da Tommaso Laureti, architetto palermitano, e fu realizzato per alimentare la Fontana del Nettuno. La costruzione è formata da una vasca principale di forma ottagonale, da quattro condotti ciechi che si inoltrano nella collina e da tre conserve di raccolta collegate fra di loro. Di notevole bellezza un altissimo camino completamente ricoperto da incrostazioni calcaree secolari. Durante la visita andremo alla scoperta dei prodigi ingegneristici che hanno consentito di raccogliere, convogliare e trasportare le acque fino al cuore della città di Bologna.

Appuntamento in via Bagni di Mario, 10, 10 minuti prima del proprio turno

BOLOGNA CITTA’ D’ARGENTO: I NOSTRI MATERIALE DA COSTRUZIONE NEL CORSO DEI SECOLI

Anna Brini (guida turistica), Paola De Nuntiis (CNR)

Turni ore 19.00 e ore 21.00

http://prenota.bolognatourguide.com/

Scienza e Arte si incontrano per raccontare la storia meno conosciuta di Bologna, che si svela tramite i materiali con cui sono costruiti i suoi edifici. Una passeggiata tutta in esterno tra i riflessi argentati del gesso, arenaria, cotto e legno. Lungo il tragitto alcune tappe permetteranno di prendere fiato facendo un approfondimento scientifico sulle forme di degrado che affliggono il patrimonio architettonico bolognese.

Appuntamento 15 minuti prima del proprio turno, sotto il portico del Teatro Comunale di Piazza Verdi (Bologna) presso il totem "VISITE GUIDATE"