Tu sei qui

MISTRAL – Meteo Italian SupercompuTing poRtAL

14 Gennaio 2019

Il progetto MISTRAL, finanziato dal programma dell’Unione Europea "Connecting Europe Facility (CEF) – Telecommunication Sector" ha l'obiettivo di realizzare un Portale Nazionale degli Open Data Meteorologici per fornire ai cittadini, alla pubblica amministrazione e alle organizzazioni private, nazionali e internazionali, dati meteorologici dal network osservativo, analisi e previsioni (storiche e in tempo reale) con elevata accuratezza. I dati saranno disponibili in termini di dati numerici su grigliati,  prodotti probabilistici (ad esempio previsione di precipitazione per la previsione delle piene) o serie temporali su punti derivati dalla modellistica e da rielaborazioni di tali dati (ad esempio probabilità di temporali).

Il progetto, che ha preso il via nell'ottobre 2019 e durerà due anni, prevede, tramite il Portale di facilitare e promuovere il riuso di dataset meteorologici sia da parte della comunità meteorologica sia da altri settori potenzialmente interessati, oltre a fornire servizi a valore aggiunto attraverso l’utilizzo delle risorse di supercalcolo, individuando nuove opportunità di  business.

Obiettivi del progetto

Progettare un modello di business è uno degli output del progetto: il portale nazionale MISTRAL sarà attivo non solo per la durata del progetto ma sarà uno strumento stabile per la disseminazione dei dati meteorologici e sarà dedicato a differenti tipologie di utenti finali, alla comunità scientifica, ricercatori, grande pubblico, istituzioni e autorità nazionali, regionali e locali. Inoltre il portale sarà integrato nel Portale Europeo degli Open Data per raggiunger un più elevato livello di visibilità attraverso una sinergia pan-Europea. 

Tecnologia innovative per l’infrastruttura HPC (High performance Computer)e per lo memorizzazione di grandi quantità di dati saranno utilizzate per supportare l’implementazione del portale MISTRAL. Il portale aperto MISTRAL sarà progettato per l’interoperabilità, la condivisione e il riuso di dati e metadata, e sarà supportato da un grande repository per i dati (dati su griglia, immagini, mappe, etc.) e i relativi metadati. Il repository avrà le funzionalità integrate per la gestione di dati e metadati altamente innovativa e avanzata e includerà le componenti di visual analysis per le visualizzazione dei dati.  Adeguato spazio di archiviazione per i big data e infrastruttura HPC saranno messe a disposizione del progetto al fine di rendere possibile il post processamento e la visualizzazione dei dati osservati e previsionali, e al fine di rendere le previsioni maggiormente utili e usabili, confezionando l’output sulle esigenze di specifici interlocutori individuati. 

 Sei partner e un approccio inclusivo per coinvolgere gli utenti. 

I partner del progetto sono Cineca, Protezione Civile, Centro Europeo per le Previsioni a Medio Termine (ECMWF) Le agenzie regionali per la Protezione Ambientale dell’Emilia Romagna e del Piemonte, Dedagroup Public Services, e lavoreranno insieme con la più ampia comunità meteorologica nazionale per promuovere il concetto di “dati aperti” e per implementare strumenti che consentono di acquisire, collezionare, armonizzare, aggregare, scoprire, visualizzare, scaricare, trasformare e distribuire dati e previsioni  meteorologiche scientificamente affidabili.  Il consorzio dei partner definirà delle policy relative ai dati aperti per i dati meteorologici al fine di definire una regolamentazione nazionale e promuoverne il riuso, sia per gli utilizzi scientifici e istituzionali, sia per gli utenti non esperti.