Tu sei qui

L'Italia sarà la sede del centro meteo europeo ECMWF

2 Marzo 2017

L’Italia, con Bologna, sarà la sede della facility tecnologica del Centro meteo internazionale ECMWF. La notizia, annunciata dal Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galetti, e dall’Assessore di Regione Emilia Romagna Prof. Bianchi, conferma il valore dell’intero ecosistema della ricerca italiana, ampiamente rappresentato a Bologna, e apre la strada a rilevanti opportunità per avviare sinergie tecnico-scientifiche tra il centro meteo e i centri di ricerca presenti sul territorio, con evidenti ricadute a livello nazionale.

Nella scelta da parte del Council di ECMWF ha sicuramente inciso la presenza a Bologna di un centro di supercalcolo di livello internazionale come il Cineca.

La condivisione da parte nostra delle competenze e delle esperienze nella gestione di una facility di supercalcolo dello stesso livello di quello di ECMWF, nell’ambito di una rete di competenze disciplinari specifiche e di una mobilitazione sistemica delle istituzioni e degli enti di ricerca e accademici presenti sul territorio, ha prodotto un risultato eccezionale”. ha commentato Sanzio Bassini, direttore del Dipartimento Supercalcolo Applicazioni e Innovazione del Cineca. “Questo risultato, che premia la comunità scientifica italiana, è dunque anche un importante riconoscimento per il ruolo del Cineca, e per il suo impegno a supporto della ricerca nazionale e internazionale. In termini di internazionalizzazione e di capacità di risultare attrattivi e competitivi a livello internazionale, per il Cineca questo successo si aggiunge a quello conseguito nel 2016 per l’erogazione del servizio di supercalcolo alla comunità scientifica mondiale della fusione nucleare EUROFUSION".

La concentrazione sul territorio dei sistemi di calcolo di un’importante istituzione intergovernativa come l’ECMWF, associati alla presenza del Cineca, Hosting Member della infrastruttura di supercalcolo Europea PRACE, e del CNAF, l'istituto dell'INFN i cui supercalcolatori sono utilizzati per lo studio della fisica delle alte energie mediante l'elaborazione numerica dei dati sperimentali prodotti dal CERN, farà di Bologna, e dell’Italia, uno dei poli più importanti a livello mondiale nella ricerca scientifica e nel supporto all’innovazione basata sulle metodologie computazionali e di big data processing.

Siamo molto orgogliosi di aver contribuito raggiungere questo risultato che conferma l’impegno del Cineca nel perseguire la propria missione istituzionale: il supporto alla ricerca e il trasferimento tecnologico delle proprie competenze a vantaggio dello sviluppo del sistema Paese” ha dichiarato il direttore del Cineca, dott. David Vannozzi. “Il Cineca dà dunque il benvenuto a Bologna al Centro e al suo personale, e si unisce alla soddisfazione delle istituzioni cittadine, del Ministro Gian Luca Galetti, e della Ministra del MIUR Valeria Fedeli, che ha confermato la rinnovata attenzione del Governo verso il settore della ricerca”.

 

.