Tu sei qui

L'Italia si riconferma nelle più alte posizioni della classifica Top500

17 Giugno 2013

L'Italia si riconferma nelle posizioni più alte della lista Top500 pubblicata il 17 giugno. Pur uscendo dalla top ten, il sistema Fermi del Cineca si posiziona comunque molto in alto nella classifica dei supercomputer più potenti nel mondo, ovvero al 12 posto.

Basato sul sistema IBM Blue Gene/Q, il supercomputer è a disposizione dei ricercatori italiani ed europei nell'ambito della partnership europea PRACE (Partnership for Advanced Computing in Europe).

Fermi è composto da 10.240 sockets PowerA2, 1.6GHz di frequenza, ciascuno con 16 core, per un totale di 163.840 computing core e una peak performance di sistema di 2,1 PFlops. Ogni processore è dotato di 16Gbyte di RAM (1 GByte per core).

 Completa l'installazione un sottosistema di memorizzazione con una capacità nell'ordine dei 10Pbyte e una bandwidth superiore a 100 GByte/s.

Oltre al Fermi, altri due sistemi installati al Cineca sono presenti nella classifica internazionale: il sistema PLX, basato su GPU e Eurora, supercomputer italiano con altissimi standard di efficienza energetica.

Grazie al sostegno del Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca il nostro Paese mantiene alto il proprio ruolo nel panorama internazionale della ricerca.