Tu sei qui

GDPR: Il Garante chiede alle università e al mondo della ricerca di collaborare a diffondere una cultura del valore dei dati

9 Aprile 2018

Circa 300 iscritti, in rappresentanza di un centinaio di istituzioni afferenti al mondo universitario e della ricerca, hanno partecipato all’incontro organizzato dal Garante privacy per presentare al sistema accademico nazionale le novità introdotte dal GDPR che entrerà in vigore il prossimo 25 maggio.

Nel corso dell'evento, l'applicazione del Regolamento europeo in ambito universitario è stata affrontata dai responsabili del Garante nei suoi diversi aspetti: normativo, organizzativo, tecnico. La grande partecipazione ha confermato l’interesse rispetto al tema anche da parte di Università e Enti di Ricerca, a cui viene chiesto di andare oltre l’applicazione delle prescrizioni, e essere parte attiva nella diffusione di una “cultura del valore dei dati” nella società.

Durante l'evento si è parlato dei principali temi introdotti, o aggiornati, dal Regolamento europeo:

  • il principio di responsabilizzazione rispetto al trattamento dei dati personali da parte della pubblica amministrazione,
  • i cambiamenti dei principi e dei diritti degli interessati,
  • gli impatti sull’organizzazione, per quanto riguarda ruoli e adempimenti,
  • il ruolo del Responsabile della Protezione dei dati (RPD/DPO) in ambito pubblico,
  • il registro delle attività di trattamento,
  • i temi del “Data protection by default and by design”,
  • le tematiche della sicurezza (minimizzazione dei rischi e data breach).

 Il Cineca, che con questo evento consolida una collaborazione di lunga data con il Garante, riconferma altresì il proprio impegno a supporto degli atenei, con il compito sia di implementare le attività previste dal Regolamento per i servizi che gestisce per conto delle università in qualità di Responsabile del trattamento dei dati, sia di accompagnare gli atenei stessi nel raggiungimento della compliance.

“Per i soggetti pubblici, comprese le Università, il quadro normativo prevede molte novità che coinvolgono tanto i profili organizzativi quanto funzionali nell’ottica dell’accountability" - ha affermato la professoressa Licia Califano, Componente del Garante per la protezione dei dati personali

"L’organizzazione congiunta dell’evento tra il Cineca e il Garante si inserisce nel contesto di un accordo di collaborazione normativa e tecnologica di lunga data tra i due enti. L’obiettivo di questo incontro è stato di cercare di chiarire le principali questioni, e trovare strategie condivise" ha sottolineato il prof. Giovanni Emanuele Corazza, Presidente del Cineca. 

Maggiori informazioni nel comunicato stampa