Tu sei qui

Progetti

MUVI - Museo virtuale della VIta quotidiana a Bologna nell'ultimo secolo

Comunicare contenuti storici ad un pubblico ampio ed eterogeneo è un compito sempre più sentito e si cercano soluzioni nuove per attrarre e coinvolgere, rendendo gli argomenti accattivanti. Quando si desidera coinvolgere la platea dei non addetti ai lavori è importante cercare di studiare soluzioni adatte, che mescolino contenuti scientificamente solidi ad immediatezza e facilità di accesso, partendo magari da tematiche familiari, che non mettano in soggezione quella parte di pubblico meno a suo agio con i temi storici.

Navigazione interattiva del territorio di Bologna

Navigazione del territorio bolognese attraverso il modello digitale del terreno (DTM) texturizzato con mappe storiche ottocentesche e foto aeree storiche e attuali.

NEAT

NEAT (European AIDS Treatment Network): Network of excellence

Nuovo Museo Elettronico: la città in 4 dimensioni: Bologna virtuale

Un museo della città di Bologna di tipo diverso da quello comunemente inteso nella museografia tradizionale: il visitatore virtuale può navigare a suo piacimento nelle strade o salire su una torre o alzarsi in volo per vedere la città attuale dall'alto; può percorre i portici o vedere da vicino i merli della torre degli Asinelli. La presenza di una «macchina del tempo» disponibile nella cloche di manovra del computer permette al visitatore di avventurarsi nel passato, e vedere come si presentava lo stesso luogo nei diversi periodi storici. La città in 4 dimensioni: Bologna virtuale.

OpenAIRE

OpenAire (2009-2011) è  il progetto europeo finalizzato alla creazione di una infrastruttura digitale e di meccanismi di sostegno per l'identificazione, il deposito, il monitoraggio e l'Accesso Aperto al testo completo degli articoli scientifici finanziati dall'interno del progetto pilota sull'Open Access del VII Programma Quadro (FP7) e dall'ERC - European Research Council.
Il progetto è stato rifinanziato nel 2012 con il nuovo progetto OpenAIRplus (2012-2014) e  successivamente con OpenAIRE 2020 (2015-2018)

OpenWisp

Il progetto “OpenWISP” che, in collaborazione con la Provincia di Roma, ha portato allo sviluppo di una piattaforma open La Provincia di Roma e Cineca hanno infatti collaborato allo sviluppo di una piattaforma open source che può essere utilizzata per l'implementazione di un servizio completo di rete wireless (WLAN): l' ”OpenWiFi”.

OSSERVATORIO ARNO

Il portale di riferimento per la farmacoepidemiologia ed il governo clinico nelle Aziende Sanitarie.

plug:IT

The reasons for the aforementioned transformation are manifold: legal aspects, regulations, business requirements, economic factors, etc. Technological trends such as SOA, Software as a Service, Virtualisation are influencing the way in which IT services are rendered. Model-based approaches and IT-Governance are prominent candidates to bridge evolving business contexts and IT, in order to adapt the provisioning of IT for business needs. This challenge can be met by capitalizing on semantic

PLUTO

Osservatorio sui pazienti pediatrici affetti da tumore epatico non resecabile, sottoposti a trapianto di fegato

Pagine

Banca Dati Biologica

Banca Dati dei tessuti biologici criopreservati

BancaDatiBiologica

Banca Dati dei tessuti biologici criopreservati

Biblioteche nelle scuole

Il progetto prevede la costituzione di un catalogo unico delle biblioteche scolastiche da integrare nel più ampio contesto SBN.

BIG BANG (documentario)

Documentario in 3D realizzato per conto del Planetario di Torino per raccontare in 8 minuti l'evoluzione e le origini dell'universo.

BIO E-LEARNING

Il progetto pilota di durata triennale promosso dalla Fondazione Marino Golinelli onlus (FMG) attraverso un Accordo di Programma con il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca (MIUR) - legge 6/2000 - si propone l'attuazione della "Sperimentazione di un modello didattico e del prototipo di un sistema misto (e-learning + laboratorio) per la formazione di docenti e studenti sulle Scienze della vita".

BioPharmaNet

BioPharmaNet è un laboratorio a rete riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna che svolge attività di ricerca ed innovazione per l'industria nel campo delle Scienze della Vita. Riunisce alte specializzazioni per lo sviluppo di prodotti innovativi per la salute umana ed animale nei settori biotecnologico, farmaceutico, genomico, della medicina rigenerativa e dell'e-health.

Bologna delle Acque

Navigazione virtuale e Rendering fotorealistico di un canale con chiusa, un podere "ideale" ed un mulino ad acqua realizzati a corredo della mostra "Bologna e l'invenzione delle acque".
Software utilizzato: 3D Studio Max

Bologna Romana

Navigazione virtuale e interattiva nel territorio, integrazione di GIS e database, fruizione desktop ed immersiva
Software utilizzato: Tcl/tk e modelli VRML

CAMCE

Scopo del progetto è progettare un ambiente distribuito  per sviluppare software didattico multimediale. In particolare, l' ambiente supporterà tutte le fasi del ciclo di vita del software, al fine di migliorare la qualità, d' aumentare la produttività, d' assicurare la gestione del progetto.

CAPP

Dimostrare che i sistemi Cellulari Automata per la simulazione di processi filtranti siano strumenti adatti per una varietà di applicazioni.

Pagine

BIO E-LEARNING

Il progetto pilota di durata triennale promosso dalla Fondazione Marino Golinelli onlus (FMG) attraverso un Accordo di Programma con il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca (MIUR) - legge 6/2000 - si propone l'attuazione della "Sperimentazione di un modello didattico e del prototipo di un sistema misto (e-learning + laboratorio) per la formazione di docenti e studenti sulle Scienze della vita".

BioPharmaNet

BioPharmaNet è un laboratorio a rete riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna che svolge attività di ricerca ed innovazione per l'industria nel campo delle Scienze della Vita. Riunisce alte specializzazioni per lo sviluppo di prodotti innovativi per la salute umana ed animale nei settori biotecnologico, farmaceutico, genomico, della medicina rigenerativa e dell'e-health.

Bologna delle Acque

Navigazione virtuale e Rendering fotorealistico di un canale con chiusa, un podere "ideale" ed un mulino ad acqua realizzati a corredo della mostra "Bologna e l'invenzione delle acque".
Software utilizzato: 3D Studio Max

Bologna Romana

Navigazione virtuale e interattiva nel territorio, integrazione di GIS e database, fruizione desktop ed immersiva
Software utilizzato: Tcl/tk e modelli VRML

CAMCE

Scopo del progetto è progettare un ambiente distribuito  per sviluppare software didattico multimediale. In particolare, l' ambiente supporterà tutte le fasi del ciclo di vita del software, al fine di migliorare la qualità, d' aumentare la produttività, d' assicurare la gestione del progetto.

CAPP

Dimostrare che i sistemi Cellulari Automata per la simulazione di processi filtranti siano strumenti adatti per una varietà di applicazioni.

CARDITIS

Il progetto CARDITIS Project propone un utente amichevole, intelligente, rapido strumento medico di supporto decisionale di servizio per cardiologi, cardio-chirurghi, professori medici  e studenti per i propositi di diagnosi e trattamento di malattie Cardiovascolari.

Casa del Centenario

Ricostruzione virtuale della Casa del Centenario, realizzata per il progetto “Pompei - Insula del Centenario” e “MUSE - Parnaso”.

CHIC

Il progetto CHIC mira a sviluppare strumenti ICT di frontiera, servizi e infrastrutture sicure per dimostrare i benifici di avere sia dati multiscala sia i corrispondenti modelli prontamente disponibili. 

Copyright-check

Il progetto “Copyright-check”, promosso dal comitato paritetico CRUI - SIAE - Autori ed Editori e finalizzato alla gestione del diritto d’autore nei portali d’ateneo, prevede l’implementazione da parte del CINECA di un servizio di Notice & Take Down che consentirà all’ateneo di verificare eventuali casi dubbi di violazione dei diritti. A seguito delle verifiche sui contenuti l’ateneo provvederà a valutare i casi specifici e a trattarli coerentemente con il modello di gestione scelto, ad esempio procedendo all’eventuale rimozione dei contenuti.

CINECA ha concluso la fase di analisi dei requisiti che ha consentito di avviare lo sviluppo di un servizio basato su standard aperti e costruito per essere interoperabile con i servizi online degli atenei. La fase successiva prevede il coinvolgimento di alcune università in qualità di “key user”. Le università coinvolte sperimenteranno la soluzione implementata nell’ambito del progetto usufruendo dei relativi servizi, in qualità di early adopter per i primi due anni dal rilascio. Per aderire al progetto o richiedere maggiori informazioni è sufficiente contattare il CINECA.

Pagine