Il laboratorio INTERMECH nasce dall’aggregazione dei laboratori regionali LAV, MECTRON, SIMECH, SUP&RMAN e dei centri CITTAMEC e REI. La formazione di una vasta aggregazione di strutture di ricerca industriale, che hanno già dimostrato nel tempo la propria solidità strutturale e l’efficacia delle proprie azioni in termini di risultati ottenuti, trova la propria giustificazione nella condivisione degli obiettivi del bando regionale. In primo luogo, appare prioritaria ai coordinatori dei laboratori e dei centri coinvolti la necessità di consolidare la rete attraverso la costituzione di un polo regionale della Meccanica che, attraverso una struttura a rete ed una massa critica adeguata, possa affrontare i complessi problemi tecnici e tecnologici dell’industria moderna, a partire dall’armonizzazione e dalla sinergia di competenze specialistiche nel campo della Meccanica Avanzata.

Primo obiettivo del laboratorio INTERMECH è la razionalizzazione delle tematiche e delle attività di ricerca, attraverso la creazione di organi di gestione e di supervisione scientifica che possano portare alla condivisione delle problematiche, alla costituzione di gruppi di ricerca trasversali ed alla definizione di politiche comuni che consentano di ottimizzare gli investimenti in funzione di una maggiore efficienza gestionale ed efficacia delle soluzioni proposte. In secondo luogo INTERMECH si pone l’obiettivo di creare una struttura che sia fortemente radicata a livello locale e regionale ma che abbia la forza di proporsi sia a livello nazionale che internazionale e che garantisca la riconoscibilità necessaria per potersi proporre come solutore professionale alle principali problematiche del sistema industriale. Infine INTERMECH vuole sviluppare una struttura in grado di orientare le proprie attività al trasferimento tecnologico, perseguendo obiettivi di ricerca che, senza perdere la propria natura scientifica, possano essere appetibili per l’industria, guidando le realtà aziendali più intraprendenti ed attente allo sviluppo tecnologico verso la creazione di innovazione.

data chiusura progetto
Contatti

Carlo Cavazzoni

Partner
  • MODENA DIMeC
  • CINECA BOLOGNA
  • DemoCenter-Sipe s.c.r.l. MODENA
  • Università di Bologna BOLOGNA
  • DIEM Università Degli Studi di Parma PARMA
  • DII Università di Modena e Reggio Emilia MODENA
  • DIMA Università di Modena - Reggio Emilia REGGIO EMILIA
  • DISMI Università di Ferrara FERRARA
  • EnDIF Università di Bologna BOLOGNA
  • FisBo Università di Modena e Reggio Emilia MODENA
  • FisMoRe Università di Parma PARMA
  • IED Istituto IMAMOTER - CNR FERRARA
  • IMAMOTER Centro di ricerca nanoStructures and bioSystem at Surfaces (S3), INFM-CNR MODENA
  • INFM-S3 Istituto per lo Studio dei Materiali Nanostrutturati -CNR BOLOGNA
  • ISMN Reggio Emilia Innovazione S.c.a r.l. REGGIO EMILIA REI
Finanziamenti e tempistiche

1 Dicembre 2008 - 30 Maggio 2010

Programma Regionale per la Ricerca Industriale, l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico Misura 4 “Sviluppo di rete” Azione A – Laboratori di ricerca e trasferimento tecnologico Bando del 26 novembre 2007 (DGR n. 1853/07)

Ambito
Nazionale