Si è tenuto ieri, 7 aprile, il digital panel: La costruzione partecipativa della citta’ del domani: i cittadini con le proprie scelte protagonisti del loro futuro. Si tratta del il primo appuntamento del nuovo progetto crossmediale del Gruppo Monrif "QN Città Future", un ciclo di digital panel dedicati ai temi globali come innovazione, inclusione, sostenibilità, green per far riflettere i cittadini sulle ricadute delle singole scelte sulla sfera individuale e sociale. 

“Oggi la trasformazione digitale è accelerata notevolmente grazie alle grandi quantità di dati che abbiamo a disposizione - ha ricordato Francesco Ubertini - Presidente Cineca -.  Il volume dei dati, abbinato al sisitema di connessione messo a disposizione dall’innovazione digitale, permette di raggiungere obiettivi che non avremmo mai immaginato. I dati sono la benzina, gli strumenti di calcolo sono il motore e hanno la necessità di un pilota, la comunità, la partecipazione della cittadinanza attiva. Quindi, è vero che la tecnologia deve adattarsi ai processi democratici, ma è altresì necessario che in tutti noi cresca una consapevolezza e una dimestichezza con queste tecnologie. Il tema delle Città del Futuro rappresenta una grande sfida soprattutto se consideriamo che in Europa il 75% della popolazione vive negli agglomerati urbani. La città, pertanto deve diventare partecipativa, una piattaforma che permetta ai cittadini di creare valore aggiunto.” 

All'incontro, moderato dal Direttore di QN Quotidiano Nazionale e il Resto del Carlino, Michele Brambilla, con il Presidente Ubertini hanno partecipato anche Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, Michele de Pascale - Sindaco di Ravenna, Stefano Stortone - Fondatore e Amministratore BiPart, Donato Speroni - Senior Expert Comunicazione ASviS.

Il progetto è articolato in sei digital panel, dedicati ad altrettanti temi che caratterizzano il concetto di smart cities:

  • SMART PEOPLE partecipazione dei cittadini, coinvolgimento e fiducia nelle istituzioni
  • SMART GOVERNANCE le istituzioni devono implementare i servizi, renderli fruibili e comunicarli
  • SMART LIVING la gestione di 4 principali driver: salute, educazione, sicurezza, cultura
  • SMART ECONOMY crescita economica dei territori
  • SMART MOBILITY mobilità individuale e collettiva hanno un impatto su salute e stile di vita
  • SMART ENVIRONMENT migliorare l’impatto ambientale delle attività umane

In dicembre verrà organizzato un evento in presenza a Bologna per riassumere tutti gli spunti emersi nei digital panel.