Si è tenuto oggi il lancio ufficiale di ORCHESTRA, un progetto di ricerca internazionale finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dall'Università di Verona volto ad affrontare la pandemia di coronavirus tramite la creazione di una coorte paneuropea per la definizione di modelli di prevenzione e di terapia efficaci contro l'infezione da SARS-CoV-2. Il progetto coinvolge 26 partner da 15 Paesi, durerà 3 anni, ed è finanziato con circa 20 milioni di euro dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione Europea nell'ambito del piano d'azione ERAvsCORONA. 

Obiettivi

Il progetto ORCHESTRA mira a rispondere all'esigenza di trovare soluzioni rapide e innovative basate su prove per affrontare le emergenze sanitarie e legate alla salute, e si propone di farlo attraverso la creazione di una nuova coorte paneuropea costruita su coorti di popolazione, esistenti e nuove, su larga scala nei paesi europei ed extraeuropei. Le conoscenze raccolte dallo studio di queste coorti informeranno le strategie europee per quanto riguarda:

  • la protezione efficace delle popolazioni fragili in Europa (ad esempio bambini, donne incinte, anziani, destinatari di trapianti di organi solidi, malati di Alzheimer, pazienti oncologici, malati di Parkinson, pazienti con malattie mentali, soggetti sieropositivi.);  
  • la riduzione dei rischi per il personale sanitario in prima linea; 
  • la valutazione delle conseguenze a lungo termine del COVID-19 sulla salute e il benessere degli individui;
  • risposta alla vaccinazione;  
  • la valutazione dell’impatto di fattori ambientali, socioeconomici, stili di vita e misure di limitazione della diffusione del COVID-19. 

Il ruolo di Cineca 

Cineca è il coordinatore del WP7 "Data Management", che prevede lo sviluppo della piattaforma che raccoglierà i dati delle varie coorti coinvolte. Cineca, con Cines e HLRS, centri HPC rispettivamente di Francia e Germania, è responsabile della progettazione e dell'implementazione di un'architettura federata basata su tre livelli:

  • National Data Providers,
  • National Hubs (NH)
  • il portale centralizzato Orchestra 

Sempre nell'ambito del WP7, Charitè di Berlino ha il compito di identificare e definire standard comuni per migliorare l'interoperabilità dei dati sanitari, consentire l'elaborazione dei dati tra coorti e istituzioni, e per garantire che tutti gli usi dei dati personali/sensibili siano conformi al GDPR dell'UE e con eventuali deroghe aggiuntive imposte da Stati membri.

Un approccio multiforme e "armonico"

Il nome del progetto ORCHESTRA è ispirato all'approccio multiforme ma armonizzato, vale a dire l'integrazione degli aspetti epidemiologici, clinici, microbiologici e genotipici delle coorti basate sulla popolazione, considerando anche le caratteristiche ambientali e socio-economiche. Un'infrastruttura di condivisione dati federata correlata a strumenti di analisi e intelligenza artificiale su misura consentirà la condivisione dei dati in tutta Europa, e oltre.

Oltre a fornire le risposte tanto attese per rispondere alla pandemia di coronavirus, il progetto offre l'opportunità di trarre insegnamenti dalla crisi attuale per essere meglio preparati in caso di minacce alla salute pubblica nuove e future di dimensioni e proporzioni simili. 
 

Maggiori informazioni nel comunicato stampa.