Alla fine di luglio ha avuto luogo a Venezia, presso la sede dell’Autorità di Sistema Portuale, uno dei primi incontri bilaterali italo-tedeschi svolti in presenza dopo il lockdown. L'incontro ha consentito di approfondire alcuni aspetti della collaborazione tra i due grandi sistemi portuali, e il ruolo del Cineca come abilitatore per l'innovazione.

"Cineca è impegnato a trasformare il tema gestionale in contenuto informativo - ha dichiarato il direttore di Cineca Vannozzi - e assicurare in questo modo l'interoperabilità nell'ambito di sistemi complessi come sono i porti. Per questo motivo abbiamo messo a disposizione le nostre competenze e risorse anche nella prospettiva di iniziative europee. Nell'ambito del sistema tedesco Steinbeis, infatti, Cineca ha promosso la creazione del centro di competenza C-DACH che ha come obiettivo l'applicazione e il trasferimento di tecnologia italiana".

Al tavolo di lavoro, oltre ai vertici dell’AdSP, il Presidente Unioncamere Veneto Mario Pozza, il Segretario generale ITKAM (Camera di Commercio Italiana per la Germania) Elio Maria Narducci, Il Direttore generale del CINECA (Consorzio Interuniversitario per il Calcolo Automatico dell'Italia Nord Orientale) David Vannozzi, la rappresentante ITKAM a Amburgo e avvocato Sofia Melik Aslanian insieme alla collega Julika Repplinger e il rappresentante ITKAM in Emilia-Romagna Roberto Sammarchi, avvocato a Bologna e Francoforte e Of Counsel per le tecnologie dell’informazione presso lo studio Dolce-Lauda.