Cineca ritiene strategica la partecipazione a progetti di carattere nazionale ed europeo. La collaborazione con partner illustri e di rilievo a livello internazionale permette a Cineca di diffondere, ma anche di ampliare le proprie competenze in nuovi ambiti.  I progetti in corso sono elencati in questa pagina, suddivisi in base alle aree tematiche.

High performance computing

  • La rivoluzione digitale di oggi sta avendo un forte impatto sull'industria farmaceutica e sull'intero sistema sanitario. L'implementazione di Machine Learning, simulazioni al computer su scala estrema e analisi dei big data nel processo di progettazione e sviluppo dei farmaci offrono un'eccellente opportunità per ridurre il rischio di investimento e ridurre i tempi di attesa per il paziente.

  • GENOMED4ALL utilizzerà le infrastrutture e le iniziative esistenti, tra cui potenti strutture di High Performance Computing, registri ospedalieri, strumenti di elaborazione dati e archivi preesistenti, a partire da 10 repository di partner clinici per essere ampliati soprattutto dalle risorse fornite da ERN-EuroBloodNet.

    I partner clinici hanno una posizione di leadership, infatti il progetto aggrega 66 siti clinici rilevanti che forniscono archivi e conoscenze per loriuscire a sfruttare dati genomici, clinici e di "-omics" correlati per facilitare la medicina personalizzata nelle malattie ematologiche comuni, rare e ultrarare per dimostrare la versatilità e l'utilità delle soluzioni e 20 use cases esterni alla rete del progetto

  • Il progetto europeo e-SHyIPS (Ecosystemic knowledge in Standards for Hydrogen Implementation on Passenger Ship) è volto a definire le nuove linee guida per un'efficace introduzione dell'idrogeno nel settore del trasporto marittimo di passeggeri.

  • Lo scopo principale di Orchestra è la creazione di una coorte paneuropea per la definizione di modelli di prevenzione e di terapia efficaci della infezione da SARS-CoV-2.

  • FF4EuroHPC è il programma finanziato dall’Unione Europea nell’ambito di Horizon 2020 rivolto alle PMI per agevolare l’ingresso delle tecnologie 4.0 nel settore produttivo. 

  • Il progetto EUHubs4Data, finanziato dall’UE, costruirà una federazione europea di poli per l’innovazione dei dati basata sugli attori chiave esistenti in quest’ambito. Un catalogo europeo di fonti di dati e servizi e soluzioni federati basati sui dati verrà messo a disposizione di PMI, start-up e imprenditori web europei attraverso i poli per l’innovazione dei dati.

  • Il centro di competenze nazionale High Performance Computing di EUROCC è una iniziativa volta a favorire le attività legate a supercalcolo, big data e intelligenza artificiale a vantaggio delle imprese tramite progetti di innovazione, training e attività di divulgazione di casi di successo

  • EXDCI si prefigge di sostenere le attività dell’ecosistema di programmazione, pianificazione e verifica delle prestazioni per l’ecosistema dell’HPC europeo, coordinare lo sviluppo e l’attuazione di una strategia comune

     

  • Obiettivo del progetto, selezionare le molecole più promettenti per contrastare l’attuale epidemia e strutturare un modello operativo di intervento efficace ed efficiente a livello europeo per eventi analoghi. I risultati saranno messi a disposizione della comunità scientifica.

  • CYBELE: Fostering Precision Agriculture and Livestock Farming through Secure Access to Large-Scale HPC-Enabled Virtual Industrial Experimentation Environment Empowering Scalable Big Data Analytics.

  • Il progetto è volto a  portare sul mercato un microprocessore a bassa potenza interamente disegnato e prodotto in Europa.

  • EOSC-Pillar si incentra sulle comunità nazionali di Open Science in Austria, Belgio, Francia, Germania e Italia al fine di implementare ed armonizzare l'European Open Science Cloud (EOSC).

  • AI4EU armonizzerà le esigenze aziendali ed i risultati della ricerca e accelererà la crescita. Aiuterà la Comunità europea a diventare un leader globale nell'IA  promettendo scoperte all'avanguardia in questa sfida tecnologica fondamentale.

  • l progetto PRACE, finanziato dalla Commissione Europea, ha l’obiettivo di progettare, realizzare e gestire una infrastruttura europea per la ricerca nel campo del supercalcolo

  • Si tratta di una piattaforma unica e flessibile per la creazione di digital twins per impianti industriali, un progetto europeo da 20 milioni di Euro guidato da Bonfiglioli Riduttori a cui CINECA partecipa fornendo il suo know-how nel campo dell'analisi big data e nella definizione di workflow complessi su macchine cloud e HPC.

  • Il progetto implementa un approccio pratico per comprendere meglio e per gestire i molti aspetti della sostenibilità degli oceani, attraverso una serie di cinque progetti pilota dimostratori di Blue-Cloud.

  • Il Nodo italiano di ELIXIR, che ha l’ambizione di costituire una Infrastruttura Italiana di Bioinformatica (IIB) distribuita su più centri, si propone di aggregare tutti i ricercatori italiani che operano nel campo della Bioinformatica, favorendo lo scambio e lo sviluppo di competenze, di mettere a sistema le varie risorse bioinformatiche già riconosciute in ambito internazionale e pubblicamente disponibili, e di contribuire alla loro integrazione in seno all’infrastruttura europea.

  • HPC-E3 è un’efficace iniziativa per allargare la base degli utenti di HPC-PRACE supportando i ricercatori che si avvicinano per la prima volta al supercalcolo ed alle simulazioni numeriche, privilegiando due regioni con un ampio margine di miglioramento come i Paesi del Baltico e la regione dei Balcani occidentali.

  • Il progetto ICEI realizzerà elementi chiave dell'infrastruttura Fenix, che mira a fornire servizi di elaborazione e dati scalabili in modo federato. L'obiettivo è soddisfare le esigenze di infrastruttura informatica della comunità delle neuroscienze.

  • L'obiettivo del progetto HIGHLANDER è di sostenere una gestione più intelligente (ambientalmente ed economicamente sostenibile) delle risorse naturali e del territorio riducendo al tempo stesso i rischi e cogliendo le opportunità poste dal cambiamento climatico.

  • il progetto  basato sulla città di Ravenna si propone di sperimentare in Darsena un approccio innovativo alla rigenerazione urbana, basato sull’uso consapevole degli strumenti digitali e sul coinvolgimento fattivo della cittadinanza, nella volontà di riconnettere la dimensione virtuale a quella reale. Il punto di partenza sarà la condivisione di una narrazione comune, capace di restituire i contenuti del POC (Piano Operativo Comunale) Darsena, ossia la strategia di rigenerazione elaborata dal Comune a seguito del processo “La Darsena che vorrei”. Cineca è responsabile del WP4: "ENABLING TECHNOLOGIES: digital ecosystem to implement urban regeneration strategies"

     

  • Partito il 1° Ottobre 2018, il progetto europeo EPEEC ha ricevuto un contributo di 3.9 Milioni di euro per finanziare lo sviluppo ed il rilascio di un ambiente di programmazione parallela pronto da usare in produzione. Questo renderà i futuri supercomputer Exascale, che potrebbero essere oltrmisura eterogenei, in una semplice piattaforma per sviluppo di applicazioni in molteplici domini scientifici.

  • EXCELLERAT è un centro di eccellenza in applicazioni ingegneristiche. Si origina dalla sinergia di attività di tre principali Centri sdi Supercalcolo Europei coinvolti in soluzioni tecnologiche pioneristiche e nel supporto della comunità ingegneristica internazionale, sia accademica che industriale.

  • AIDA mira a portare delle significative innovazioni nell'analisi dei dati eliofisici. Il progetto AIDA svilupperà un nuovo software chiamato AIDApy scritto in Python, capace di collezionare, combinare e  correlare dati da differenti missioni spaziali.

  • The main objective of ChEESE is to establish a new Center of Excellence (CoE) in the domain of Solid Earth (SE) targeting the preparation of 10 Community flagship European codes for the upcoming pre-Exascale (2020) and Exascale (2022) supercomputers.
    ChEESE web site

  • Il progetto è volto a restaurare, custodire, promuovere quello straordinario "museo all'aperto" che i bolognesi hanno realizzato nel corso di due secoli all'interno del convento dei Certosini, fondato nella prima metà del XIV secolo e soppresso da Napoleone. Si tratta di uno dei cimiteri più antichi d'Europa, di un monumento di importanza mondiale, un compendio della storia della città, un luogo unico per la scultura e l'architettura del XIX e del XX secolo.