2 - 12 febbraio 2012 Bologna, Palazzo Re Enzo

 

Per Arte e Scienza in Piazza, il Cineca, in collaborazione con la Fondazione Marino Golinelli, ha progettato la mostra "Uomo al quadrato", un percorso multimediale e interattivo che ci aiuta a scoprire cosa rende le nuove tecnologie sempre più intuitive, facili e coinvolgenti.

 

 

Una mostra sulle tecnologie dell'informazione e della conoscenza, interfacce grafiche, touch, gestuali, realta virtuale e aumentata, visualizzazione 3D, Brain interface, supergiochi e memoria digitale: tecnologie sempre più facili e intuitive da utilizzare ma anche emozionanti, coinvolgenti e spesso divertenti, capaci di semplificare la vita quotidiana di cui raramente conosciamo il reale funzionamento e la logica.
La mostra ci illustra come la ricerca in questo ambito stia trasformando la nostra capacita di interagire con l'ambiente, di relazionarci con gli altri, di apprendere, vedere, comunicare, facendoci diventare uomini sempre piu "aumentati" in una realtà sempre più potenziata dalla tecnologia stessa.

 

 

Organizzazione della mostra
Il percorso interattivo, organizzato in 5 sezioni che concettualmente ripercorrono le fasi dalla vita dell'uomo, presenta tre livelli di lettura. Un primo livello è un ragionamento su come il modo di vivere ogni età si modifichi nel tempo parallelamente alle tecnologie che si sviluppano e si impiegano. Il secondo e costituito dalle tecnologie stesse, selezionate in quanto innovative e interessanti e qui rese disponibili in modo che il pubblico possa divertirsi sperimentandole in prima persona. L'ultimo livello è il racconto sui retroscena delle tecnologie in mostra, per poter scoprire come funzionano veramente, quali sono le logiche di programmazione che si nascondono dietro intefacce "userfriendly" e la ricerca che ci sta attorno.

 

 

Le tecnologie
Grazie alla tecnologia, l'uomo sta ampliando a dismisura le capacita di corpo e mente. In mondi virtuali quasi ubiqui, viviamo esperienze alternative a quelle della vita "reale" (supergiochi, ambienti immersivi e realta aumentata).
Gestiamo la casa da remoto, monitoriamo la nostra salute a distanza, le memorie fisiche estendono la nostra capacita di immagazzinare ricordi e dati. Le macchine si comandano in maniera sempre più naturale e semplice (interfacce touch e gestuali) e tutto si avvicina al controllo mentale del mondo esterno (Brain Interface). E ormai è possibile parlare di una nuova versione dell'umanità, una versione al quadrato che la mostra ci aiuta a scoprire.

 

 

Il Cineca di Casalecchio di Reno è un Consorzio di oltre 50 università due enti di ricerca e il MIUR. Dal 1969 offre supporto alle attività di ricerca della comunità scientifica internazionale tramite il supercalcolo; realizza sistemi gestionali e servizi a sostegno delle università e del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR); è inoltre concretamente impegnato nelle attività di trasferimento tecnologico.
Gli aspetti legati all'interazione uomo-macchina, oggetto di questa mostra interattiva, rivestono un ruolo importante nella progettazione dei servizi del Cineca, fino a diventare essi stessi oggetto di ricerca e sviluppo.

 

 


Ufficio Stampa CinecaCineca - Via Magnanelli 6/3 | Casalecchio di RenoPatrizia Colucciap.coluccia@cineca.it338/5366421 - 051/6171411