Il supercalcolo come leva per l’innovazione in Europa
[Un supercalcolatore italiano da due milioni di miliardi di operazioni al secondo
per la ricerca accademica e l’industria]


 


Il seminario PRACE Executive Industrial Seminar, organizzato a Bologna il 16 e 17 aprile, da PRACE (Partnership for Advanced Computing in Europe) risponde al monito lanciato dalla vicepresidente della Commissione europea Neelie Kroes nel corso dell' "Italian Digital Agenda Annual Forum" di Roma: è necessario sostenere l'Italia nell'adozione di tecnologie innovative.


E il supercalcolo, in Europa, è ormai riconosciuto come strumento imprescindibile in diversi ambiti industriali, per ridurre tempi e costi dello sviluppo tecnologico e rendere più efficaci e produttive le risorse umane.


Nel corso del seminario verranno illustrate le opportunità di accesso alle più potenti infrastrutture di calcolo disponibili in Europa, e alcuni casi concreti di grandi realtà italiane e internazionali: Eni, Dompè farmaceutici, Scania, Tetra Pack, Hydroclean.


Verrà inoltre presentato FERMI, il nuovo supercomputer a disposizione del mondo della ricerca italiana ed europea, che sarà installato al CINECA durante l'estate e che, con una potenza di 2 PetaFlop/s (due milioni di miliardi di operazioni al secondo), porterà l'Italia ai vertici della classifica dei supercomputer più potenti al mondo.


 


PRACE Executive Industrial Seminar


Investire nell'ICT è una scommessa che l'Europa e l'Italia non possono permettersi di sottovalutare. Questo in sintesi è il fulcro dell'intervento della vicepresidente della Commissione europea e responsabile per l'agenda digitale Neelie Kroes al forum Italian Digital Agenda di Confindustria digitale, che si è tenuto a Roma lo scorso 11 aprile. Il Ministro Corrado Passera ha risposto alla sollecitazione promettendo azioni concrete, come il pacchetto di sostegno alla digitalizzazione "DigItalia". Ma le imprese devono fare la propria parte e aprirsi da subito all'innovazione tecnologica.


Con l'organizzazione del quarto "PRACE Executive Industrial Seminar", in programma a Bologna il 16 e 17 Aprile, presso l'hotel I Portici, dopo le tappe di Stoccolma, Amsterdam e Tolosa,  PRACE intende di farsi portavoce in Italia di una tendenza consolidata in Europa: il ricorso alle tecnologie del supercalcolo per sostenere l'innovazione.


L'innovazione tecnologica diventa un'opportunità da cogliere, per aumentare la competitività industriale, migliorando le capacità di innovazione delle aziende. E non solo per le grandi multinazionali, ma anche per le medie imprese che hanno l'esigenza di massimizzare i propri investimenti in ricerca e sviluppo.


Nel corso del seminario verranno illustrati gli obiettivi della partnership PRACE, verranno presentate le opportunità di accesso alle più potenti infrastrutture di calcolo disponibili in Europa, ci saranno degli approfondimenti sugli aspetti tecnico-scientifici del supercalcolo, e alcuni casi concreti di grandi realtà italiane e internazionali: Eni, Dompè farmaceutici, Scania, Tetra Pack, Hydroclean.


Verrà inoltre presentato FERMI, il nuovo supercomputer del Cineca che verrà installato durante l'estate. Il supercomputer IBM BLUE GENE/Q con una potenza di 2 PetaFlop/s porterà l'Italia ai vertici della classifica dei supercomputer più potenti al mondo, e consentirà ai ricercatori europei di affrontare problemi scientifici altrimenti impossibili da risolvere, su temi come l'energia, l'ambiente e la fisiologia umana.


Inoltre, verranno presentate alcune applicazioni innovative sviluppate da diversi team di ricercatori europei grazie all'ausilio dei supercalcolatori.


Maggiori informazioni sono disponibili nel programma allegato e sulle pagine dell'evento.


About PRACE:


PRACE PRACE (Partnership for Advanced Computing in Europe), finanziato dalla Commissione Europea nel 7° programma quadro, ha come obiettivo progettare, realizzare e gestire un'infrastruttura europea per la ricerca nel dominio del supercalcolo, eccellente, efficace e persistente per consentire al mondo della ricerca europea di avere accesso ai più performanti sistemi di calcolo in Europa..


Il CINECA e  il supercomputer FERMI:


Il CINECA, consorzio interuniversitario di supercalcolo di Casalecchio di Reno, rappresenta l'Italia nell'ambito del progetto PRACE, su incarico del Ministero dell’Istruzione dell'Università e della Ricerca. Dalla prossima estate il Cineca metterà a disposizione della ricerca italiana e internazionale FERMI, un sistema di calcolo di classe "Tier 0" dalla potenza di 2 PetaFlop/s, che si posizionerà ai vertici della TOP 500, la lista dei maggiori supercomputer nel mondo.


 




Ufficio Stampa CinecaCineca - Via Magnanelli 6/3 | Casalecchio di RenoPatrizia Colucciap.coluccia@cineca.it338/5366421 - 051/6171411