You are here

Promo: realizzazione del supercomputer Marconi e nuovo edificio Cineca

Promo: realizzazione del supercomputer Marconi e nuovo edificio Cineca

In questo video, abbiamo fatto un "riassunto" in timelapse del processo di "costruzione" dell'edificio, durato circa 2 anni (primavera 2014 - estate 2016) e dell'installazione del supercomputer Marconi, realizzata in meno di due mesi (settembre - novembre 2016)

MARCONI

Il supercomputer Marconi, classificato al dodicesimo posto al mondo nella lista dei supercomputer più potenti al mondo, è in grado di compiere venti milioni di miliardi di operazioni in virgola mobile al secondo: 20 Petaflop/s a disposizione della scienza italiana e internazionale per risolvere le sfide socioeconomiche del nostro tempo, dalla medicina di precisione al cambiamento climatico, dalla fisica fondamentale ai nuovi materiali. 

Questa realizzazione rappresenta la prima fase del piano di sviluppo dell’infrastruttura Italiana a supporto della ricerca deliberata dagli organi di governo del Cineca. Il piano complessivo prevede un investimento di 50 Milioni di Euro in due fasi: la prima, in corso, metterà a disposizione della comunità scientifica una potenza di calcolo pari a circa 20 Pflop/s e una capacità di memorizzazione dati di oltre 20 PetaByte, (entro la seconda metà del 2017). La seconda fase inizierà nel corso del 2019 e avrà come obiettivo l’incremento della potenza disponibile fino a raggiungere i 50/60 Pflop/s entro l’anno 2020.

Vediamo nel dettaglio le fasi e le tecnologie: 

  • a giugno 2016 è entrato in produzione un sistema preliminare configurato con la famiglia di processori Intel Xeon progettato per raggiungere una potenza di calcolo di 2 Pflop/s;
  • a fine 2016 si è aggiunta una partizione equipaggiata con la prossima generazione della famiglia di prodotti Intel Xeon Phi basati su architettura many-core, che ha abilitato una configurazione complessiva di circa 250 mila core con una potenza di calcolo prevista dell’ordine di circa 13 Pflop/s;
  • infine, nel corso del 2017, si prevede che il sistema traguardi una potenza computazionale complessiva di circa 20 Pflop/s impiegando la prossima generazione di processori Intel Xeon.

 

NUOVO EDIFICIO

Il nuovo edificio polifunzionale, progettato e sviluppato da un team interno al Cineca, ha una consistenza di 4.500 mq (sui complessivi 10.000 mq della sede di Casalecchio di Reno), ha ottenuto la certificazione LEED (Leadership in Energy and Enviromental Design) livello GOLD, protocollo su base volontaria che certifica la sostenibilità ambientale dell’intero processo edilizio. 

Rispetto a un edificio nuovo realizzato con i parametri richiesti dalla legge, l’edificio del Cineca consuma il 30% in meno: i sistemi automatici di gestione dell’energia si attivano in base alle situazioni climatiche per limitare i consumi; le coperture verdi consentono di mitigare l’isola di calore; la gestione interattiva delle facciate consente di ridurre i consumi energetici, e la prossima attivazione del recupero di calore di processo dei supercalcolatori consentirà al fabbricato Cineca di essere un edificio “a energia quasi zero”.